CONTRIBUTO UNIFICATO TRIBUTARIO

CONTRIBUTO UNIFICATO TRIBUTARIO

Con  il D.L. 98/2011 è stato introdotto anche nel processo tributario l'obbligo di versamento del contributo unificato.
Il contributo è dovuto per ogni causa tributaria, quindi sia in primo grado che innanzi alle Commissioni tributarie regionali, ed il suo valore viene determinato prendendo in considerazione il solo importo dell'imposta richiesta escludendo gli interessi e le sanzioni contenute nell'atto impugnato.
La nuova norma prevede che ove il difensore non indichi il proprio indirizzo  di  posta elettronica certificata e il proprio numero di fax ai sensi  degli  articoli 125, primo comma, del codice di procedura civile  e  16,  comma  1-bis,  del decreto legislativo 31 dicembre 1992, n. 546, ovvero qualora la parte ometta di indicare il codice fiscale nell'atto introduttivo del giudizio o, per  il processo tributario, nel ricorso il contributo unificato è  aumentato  della metà.
Infine, il valore della lite deve risultare da apposita dichiarazione
 Valore della controversia                               C.U. da versare
Fino € 2.582,28 € 30
oltre € 2.582,28 fino a € 5.000 € 60
oltre € 5.000 fino a € 25.000 € 120
oltre € 25.000 fino a € 75.000 € 250
oltre € 75.000 fino a € 200.000 € 500
oltre € 200.000

valore indeterminabile 
€ 1.500 

€ 120

Nessun commento: