FACSIMILE DI RICORSO PER DECRETO INGIUNTIVO PER CREDITI CONDOMINIALI



GIUDICE DI PACE DI BARI
RICORSO PER DECRETO INGIUNTIVO

In favore del Condominio   , in persona dell’amministratore pro tempore, sig.  , con sede in  , Cod. Fisc.: , rappresentato e difeso in virtù di mandato conferito a margine del presente atto, dall’Avv.  , presso il cui studio in Bari, alla Via  , elegge domicilio. Il sottoscritto difensore dichiara di voler ricevere le comunicazioni al n. di fax:   o alla casella pec:   
Premesso che

1) il sig.   è comproprietario per il 50% della nuda proprietà dell'immobile posto al primo piano di  , identificato al catasto al foglio   – particella  , sub.  ;
2) il medesimo, ad oggi, risulta debitore, in solido con la sig.ra     nei confronti del condominio istante, per il predetto immobile, della complessiva somma di   rinveniente dal mancato pagamento delle seguenti quote condominiali:
-   a fronte dei lavori di manutenzione straordinaria dello stabile condominiale approvato con verbale di assemblea del  ;
 - a titolo di conguaglio bilancio al 31.12.2013 approvato anch’esso con verbale del  ;
3) vani sono risultati i tentativi di recupero bonario del predetto credito, da ultimo con racc.a.r.  ;
4) la Suprema Corte di Cassazione, con la sentenza 21 ottobre 2011, n. 21907, ha espressamente enunciato il principio secondo il quale i comproprietari di una unità immobiliare sita in condominio sono tenuti in solido, nei confronti del condominio, al pagamento degli oneri condominiali, sia perché detto obbligo di contribuzione grava sui contitolari del piano o della porzione di piano inteso come cosa unica ed i comunisti stessi rappresentano, nei confronti del condominio, un insieme, sia in virtù del principio generale dettato dall'art. 1294 c.c., secondo il quale, nel caso di pluralità di debitori, la solidarietà si presume.
5) nel caso de quo ricorrono, pertanto, gli estremi per farsi luogo alla emissione di decreto ingiuntivo immediatamente esecutivo ai sensi del combinato disposto di cui agli artt. 642 c.p.c. e 63, disp. att. c.c., sussistendo, quale prova scritta del credito, il verbale di assemblea di approvazione del rendiconto consuntivo per l’anno 2013 unitamente al bilancio, nonché il verbale assembleare di approvazione dei lavori straordinari e del relativo piano di riparto dei costi.
Tutto ciò premesso, il Condominio ricorrente, ut supra rappresentato e difeso
chiede
che  la S.V. Ill.ma Voglia ingiungere ai sensi degli artt. 633 e 642 e segg. c.p.c., nonché art. 63, disp. Att. c.c., al sig.  , cod. fisc:  , residente in  , di pagare in favore del Condominio  , in persona dell’amministratore pro tempore, sig.  , la somma di  , oltre interessi come per legge dalla domanda al saldo, spese, compenso professionale e rimborso forfettario della presente procedura e CPA sugli imponibili.
Si dichiara che il valore del presente procedimento è di €   e che pertanto il contributo unificato versato è pari ad  .
                                                            
Si offrono i seguenti documenti:
1) Copia rendiconto consuntivo al  .
2) Copia verbale di assemblea del  .
3) Copia piano di riparto delle spese straordinarie.
4) Copia visura catastale.
5) Copia racc. a.r. del  
6) Nota spese procedura monitoria.

Nessun commento: