Novità in materia di mediazione tributaria

Con la Circolare N. 1/E del 12 febbraio 2014, la Direzione Centrale Affari Legali e Contenzioso dell'Agenzia delle Entrate ha  fornito diversi chiarimenti ed istruzioni operative in merito alle modifiche apportate dall’articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147, all'istituto della Mediazione Tributaria.
Queste in sintesi le novità illustrate:
· la presentazione del reclamo (istanza di mediazione) è condizione di procedibilità e non più di ammissibilità del ricorso;
· la riscossione e il pagamento delle somme dovute in base all’atto impugnato sono sospesi ex lege in pendenza del procedimento di mediazione, a prescindere dalla presentazione di una richiesta di parte;
· si applicano “le disposizioni sui termini processuali”, quali ad esempio le regole per il computo dei termini e la sospensione nel periodo feriale di cui alla legge 7 ottobre 1969, n. 742, anche al termine di 90 giorni, entro il quale deve concludersi il procedimento di mediazione;
· la mediazione produce effetti anche sui contributi previdenziali e assistenziali, per i quali non sono dovuti né sanzioni né interessi.

Al seguente link potete leggere il testo integrale della circolare n.1/E del 2014: Mediazione tributaria

Nessun commento: