Il medico che esercita in due studi non versa l’irap – Corte di Cassazione Ordinanza 10 febbraio 2014, n. 2967

irap-324 Non è soggetto al pagamento dell’IRAP il medico di base convenzionato con il SSN che esercita in più studi medici.
Difatti, secondo i giudici della Cassazione, l’utilizzazione di due studi costituisce soltanto uno strumento per il migliore (e più comodo per il pubblico) esercizio della attività professionale autonoma e pertanto non configura la sussistenza di una '‘stabile organizzazione" di supporto all'attività del contribuente.

Nessun commento: