SOSPETTA ILLEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE DELL’ALIQUOTA AGEVOLATA 1% DELL’IMPOSTA DI REGISTRO

La CTP Trapani ha disposto la sospensione del processo e la trasmissione degli atti alla Consulta, ritenendo “non manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale sollevata dalla ricorrente, secondo cui l’art. 1, comma 5 della prima parte della Tariffa allegata al D.P.R. n. 131/1986, così come modificato, è in contrasto con l’art. 3 della Costituzione nella parte in cui non prevede l’applicazione del trattamento agevolato ivi indicato, anche agli acquisti aventi ad oggetto fabbricati o porzioni di fabbricato da soggetti privati, non soggetti IVA […]. Infatti, il Legislatore, senza alcuna ragione, ha posto su due piani nettamente distinti due fattispecie che, però, sono del tutto simili, concedendo solo in un caso il trattamento agevolato” (CTR Trapani ord. n. 138 del 9 marzo 2012).

Nessun commento: