Danno patrimoniale e all’immagine – Concessionario della riscossione – Illegittima iscrizione di ipoteca – Fondamento

Tribunale di Roma, sez. distaccata di Ostia, sentenza del 29.03.2012

Il concessionario della riscossione dei tributi che si è reso responsabile di un’illegittima iscrizione di ipoteca sull’immobile del contribuente, in seguito annullata dal giudice di pace insieme con le sanzioni amministrative e le corrispondenti cartelle esattoriali. peraltro relative a somme sotto gli 8 mila euro, deve essere condannato a risarcire al contribuente il danno patrimoniale riconducibile alla compravendita dell’immobile non portata a termine e al successivo deprezzamento del cespite a causa della crisi del mercato oltre che al danno all’immagine equitativamente determinato per la lesione inferta alla reputazione del proprietario del bene oggetto dell’iscrizione.

Nessun commento: