La richiesta di documenti vale ai fini interruttivi della prescrizione

Commissione Tributaria Regionale Bari – Sentenza N. 106/9/11

La richiesta fatta per iscritto con cui l’Ufficio chiede al contribuente di presentare la documentazione necessaria a portare a termine un procedimento di rimborso assolve altresì la funzione di atto interruttivo della prescrizione.

“Ritiene la Commissione che detto comportamento dell’Ufficio costituisca un atto interruttivo della prescrizione.

L’interruzione della prescrizione si può verificare, infatti, a seguito di un comportamento di colui che è interessato al compimento della prescrizione e il riconoscimento da parte del debitore può estrinsecarsi sia in una dichiarazione, sia in un qualunque fatto che dimostri in modo inequivoco l’ammissione dell’esistenza del diritto, cioè in un comportamento incompatibile con la volontà di disconoscere la pretesa del creditore.

Deve, in sostanza, attribuirsi effetto interruttivo della prescrizione a qualsiasi atto che presupponga l’esistenza del debito e che sia incompatibile con la volontà di disconoscere la pretesa del creditore”.

Nessun commento: