Notificazione a convivente

Corte di Cassazione n.14361 del 30.06.2011

In tema di notificazione a mezzo del servizio postale degli atti tributari la semplice mancata indicazione della qualità di convivente della persona di famiglia che riceve il piego non comporta alcuna nullità dal momento che il rapporto di convivenza almeno temporanea può essere presunto sulla base del fatto che il familiare si sia trovato nell’abitazione del destinatario e abbia preso in consegna l’atto da notificare, mentre la suddetta presunzione può essere vinta dalla prova, posta a carico del destinatario della notifica, dell’insussistenza del rapporto di convivenza con il familiare consegnatario dell’atto

Nessun commento: