Sospensione della esecuzione della sentenza di appello

COMMISSIONE TRIBVUTARIA REGIONALE BARI - Ordinanza 20 giugno 2011, n. 27

Rilevato

- che l’istituto della inibitoria di cui all’art. 373 c.p.c. è direttamente applicabile nel processo tributario in forza dell’interpretazione costituzionalmente orientata, di cui alla ordinanza della Corte Costituzionale 17 giugno 2010, n. 217;

che pertanto, secondo la Corte, nel processo tributario sono applicabili le “eccezioni” costituita dalla sospendibilità della sentenza d’appello in presenza di ricorso per Cassazione;

- che, da ciò, discende l’immediata applicabilità dell’istituto di cui all’art. 373 c.p.c.

Tanto premesso, preso atto:

- del certificato attestante il ricorso proposto in Cassazione, depositato in giudizio;

- che, è in corso un’esecuzione coattiva (pignoramento presso terzi delle somme in denaro);

- che sussiste danno grave ed irreparabile derivante dall’esecuzione del pignoramento.

P.Q.M.

Sospende l’esecuzione della sentenza n. 22/7/2010, depositata in data 16/02/2010, del giudice di appello, ai sensi dell’art. 373 c.p.c. e per l’effetto l’esecuzione del pignoramento presso terzi.

Nessun commento: