DOPPIA IMPOSIZIONE DEI REDDITI IN CAPO A SOCIETÀ E SOCIO

In tema di accertamento delle imposte sui redditi, l’operatività del divieto di doppia imposizione, previsto dal D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600, art. 67, postula la reiterata applicazione della medesima imposta in dipendenza dello stesso presupposto. Tale condizione non si verifica in caso di duplicità meramente economica di prelievo sullo stesso reddito, quale quella che si realizza, in caso di partecipazione al capitale di una società commerciale, con la tassazione del reddito sia ai fini dell’IRPEG, quale utile della società, sia ai fini dell’IRPEF, quale provento dei soci, attesa la diversità non solo dei soggetti passivi, ma anche dei requisiti posti a base delle due diverse imposizioni”. C.Cass. sent. n. 10270 del 10 maggio 2011

Diego Conte – d.conte@tlexstudio.com

TAX & LEX – Studio Legale e Tributario

www.tlexstudio.com

Nessun commento: