Notifica dell’accertamento alla società estinta

E’ nullo l’avviso di accertamento notificato al liquidatore della società cancellata.

Difatti, alla luce dell’art.2945 c.c. ed alla consolidata giurisprudenza della Corte di Cassazione (SS.UU. n.4060, 4061, 4062 del 2010) l’avviso di accertamento dev’essere notificato in via solidale a tutti i soci percettori delle somme rinvenienti dall’approvazione del bilancio finale di liquidazione e del relativo piano di riparto e non, come nel caso di specie, all’ex liquidatore in qualità di ultimo legale rappresentante della società estinta.

Il collegio milanese, chiamato a pronunciarsi su tale controversia, ha ricordato che la cancellazione dal registro delle impresa comporta l’estinzione della società e questo indipendentemente dai creditori non soddisfatti i quali, in forza dell’art.2945 c.c.,  possono rifarsi nei confronti dei soci ma solo nei limiti di quanto da ciascuno ricevuto in base al bilancio finale di liquidazione.

Commissione Tributaria Provinciale di Milano n.94/03/11

Nessun commento: