Inammissibile il ricorso notificato all'Ufficio per vizi imputabili ad Equitalia

Nel caso in cui un contribuente impugni un atto impositivo per vizi attribuibili solo all’agente della riscossione, come ad esempio una cartella di pagamento o un avviso di mora, la notifica del ricorso deve essere eseguita nei confronti solo di quest’ultimo e non anche nei confronti dell’ente impositore. Ne consegue che il ricorso proposto esclusivamente contro l’amministrazione finanziaria è da ritenersi inammissibile in quanto non si ritiene che, nel caso di specie, possa sussistere il litisconsorzio necessario.
Inoltre, qualora la notifica venga proposta esclusivamente nei confronti dell'ente impositore, al contribuente non è concessa la possibilità di integrare successivamente il contraddittorio nei confronti dello stesso concessionario e l'errore non può essere più sanato.(cfr. Cass. n.27653/2008)
Corte di Cassazione n. 5832 del 11.03.2011

Nessun commento: