Il Fisco paga per l’atto illegittimo

Oltre alle spese legali vanno rimborsate anche quelle per il professionista.

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza n. 5120 del 3 marzo 2011, secondo cui al contribuente, costretto a impugnare un atto dell’amministrazione perché le istanze di autotutela non erano state accolte, devono essere risarciti i danni anche se l’errore è riconosciuto dall’ufficio in contenzioso.

Per i giudici, inoltre, dovranno essere risarcite, oltre alle spese legali, anche quelle sostenute per conferire con l’ufficio.

Corte di Cassazione n.5120 del 03.03.2011

Nessun commento: