Estensione dell’ipoteca agli immobili fisicamente connessi al suolo (silos)

"È stato affermato - e va qui ribadito - che l'ipoteca iscritta su un immobile si estende, a norma dell'art. 2811 c.c. a quei beni che all'immobile medesimo siano incorporati, non per mera adesione con mezzi aventi la sola funzione di ottenerne la stabilità necessaria all'uso, ma per effetto di una connessione fisica idonea a dar luogo ad un bene complesso (Sez. un. n. 391 del 1985 e Cass. n. 2255 del 1984). 
Quando una siffatta connessione fisica sussista, dunque, e si sia perciò in presenza di un bene complesso, non si tratta più di accertare eventuali rapporti pertinenziali tra beni diversi o di affermare la permanente individualità di singoli beni compresi in un complesso aziendale, estendendosi senz'altro l'ipoteca iscritta sull'immobile a tutto quanto costituisce accessione dell'immobile stesso".
Cassazione n.377 del 10.01.11

Nessun commento: