Contributi pubblici a fondo perduto per nuove imprese "start-up": pronti 27 milioni di Euro!

A partire dal 30 novembre sarà possibile presentare le domande per accedere ai contributi pubblici messi a disposizione dalla Regione Puglia per la creazione di nuove imprese da parte di soggetti svantaggiati.
I soggetti svantaggiati che possono proporre tale domanda possono essere, a titolo esemplificativo e non esaustivo:
- giovani tra i 18 ed i 25 anni d'età;
- persone tra i 26 ed i 35 anni che non abbiano ancora ottenuto il primo impiego regolarmente retribuito;
- disoccupati di lungo periodo, ossia persone senza lavoro per 12 dei 16 mesi precedenti;
- donne di età superiore a 18 anni;
- soggetti al massimo trentacinquenni che nell'ultimo biennio alla data di presentazione della domanda abbiano completato percorsi formativi coerenti con l'attività da intraprendere, finanziati o autorizzati dal sistema pubblico della formazione professionale;
- altre tipologie di "soggetti svantaggiati".
Potranno accedere alle agevolazioni anche i parenti o gli affini di imprenditori entro il secondo grado che, sulla base di cessione di azienda o di ramo d'azienda qualificato, succedano in imprese artigiane già esistenti.
Il bando mette a disposizione fino a 400.000 Euro di contributi a fondo perduto per ogni nuova microazioneda, di cui 150.000 Euro possono essere spesi per investimenti, acquisto di locali, suoli, strumenti e attrezzature (con specifiche percentuali di ammissibilità) e 250.000 Euro per i costi di gestione, quindi per stipendi, affitti e leasing di attrezzature, bollette, etc (con determinate percentuali di ammissibilità).
Sono svariati i settori che potrebbero beneficiare di tale aiuti. Ad esempio le attività ammissibili alle agevolazioni possono essere (a titolo esemplificativo e non esaustivo): la produzione di prodotti da forno e farinacei, il confezionamento di articoli tessili, la fabbricazione di tappeti e moquette, la fabbricazione di prodotti in ceramica per usi domestici ed ornamentali, la fabbricazione di computer e prodotti di elettronica e ottica, la fabbricazione di mobili, la produzione di software, consulenza informatica a attività connessa, l'attività di pubblicità e ricerche di mercato, l' attività di design specializzate, le attività fotografiche, l'organizzazione di convegni e fiere, l'attività di pulizia e disinfestazione, etc.
Per maggiori inforazioni, quesiti e chiarimenti scriveteci a: puglia.tributi@gmail.com

Nessun commento: