Non soggetti ad IRAP i piccoli imprenditori, i coltivatori diretti, gli artigiani ed i tassisti

La Corte di Cassazione torna ad occuparsi della vexata quaestio in merito all'assoggettabilità o meno alle norme che disciplinano l'IRAP nei riguardi di alcune precise attività produttive strutturate in una determinata maniera.
La Suprema Corte, infatti, con tre sentenze del 13 ottobre 2010 (la n. 21122, la n. 21123, 21124), ha ritenuto esenti dall'imposta regionale sulle attività produttive i coltivatori diretti, gli artigiani ed i tassisti solo quando si tratti di attività non autonomamente organizzata.

Sentenza Cassazione civile 13/10/2010, n. 21122
Sentenza Cassazione civile 13/10/2010, n. 21123
Sentenza Cassazione civile 13/10/2010, n. 21124

Nessun commento: