Proroga al 5 ottobre per l’invio telematico di UNICO 2010

L’Agenzia delle Entrate ha posticipato di 5 giorni il termine per l’invio telematico degli adempimenti che scadevano ieri.
 La proroga si è resa necessaria in seguito ad un guasto tecnico nel sistema informatico che si è verificato nella mattinata di ieri e che ha impedito l’accesso ai servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate da parte degli utenti abilitati.
Il comunicato che annuncia la proroga assicura che “tutti gli adempimenti telematici” in scadenza il 30 settembre 2010 si intendono regolarmente eseguiti anche se effettuati “entro il 5 ottobre 2010”.
Sono interessati alla proroga, in particolare, coloro che entro la fine di settembre dovevano presentare in via telematica:
-  la dichiarazione dei redditi mediante il modello UNICO 2010 PF, ENC,  SP e SC unitamente alla scelta per la destinazione dell’8 e del 5 per mille dell’IRPEF;
-  la dichiarazione IRAP 2010;
-  il modello CNM 2010 (Consolidato nazionale e mondiale);
-  la dichiarazione IVA 2010 “separata”;
-  le dichiarazioni integrative di UNICO 2009 (ad esempio con il modulo RW, usufruendo della sanzione ridotta pari a 25 euro, da parte dei lavoratori dipendenti residenti in Italia che svolgono l’attività all’estero e che, nella dichiarazione dello scorso anno, avevano omesso di presentare tale modulo), IRAP 2009  e IVA 2009;
-  l’istanza per il rimborso dell’IVA assolta in un altro Stato membro della Comunità europea in relazione a beni e servizi ivi acquistati o importati nell’anno precedente da parte di soggetti IVA residenti in Italia;
-  l’istanza per il rimborso dell’IVA assolta in Italia in relazione a beni e servizi ivi acquistati e importati nell’anno precedente da parte dei soggetti residenti in altri Stati comunitari;
-  l’istanza per il rimborso dell’IVA assolta in Italia sull’acquisto o importazione di beni mobili e servizi nell’anno precedente da parte di soggetti IVA residenti in Svizzera, Norvegia o Israele;
-  gli elenchi INTRA-12 relativi agli acquisti intracomunitari effettuati nel mese di agosto, da parte di enti non commerciali e agricoltori esonerati.
Nel differimento, inoltre, rientra la trasmissione telematica delle dichiarazioni correttive di UNICO 2010 (che devono essere presentate entro il termine ordinario di scadenza).
FONTE: Eutekne.info

Nessun commento: